Il linguaggio dei fiori

Il linguaggio dei fiori

Lo sapevate che al fiore dell’Assenzio viene connotato un significato di assenza? E che il Dente di Leone indica civetteria? Se dobbiamo esprimere la nostra gratitudine verso qualcuno, sarà bene invece, presentarsi con un mazzo di rose: ma fate attenzione! Che siano di colore rosa scuro e se la persona ti fa battere il cuore in modo del tutto non convenzionale, procurati un Cactus…
Il cosiddetto linguaggio dei fiori, è conosciuto anche come florigrafia, fu un modo di comunicazione piuttosto sviluppato nell’Ottocento, per cui i fiori e gli allestimenti floreali venivano utilizzati per esprimere sensazioni che non sempre potevano essere pronunciate. I significati noti attribuiti sono molti, per evitare brutte figure a San Valentino potete trovare una lista su wikipedia.